Zenit, espulsione “voluta” di Leandro Paredes per il superclásico?

06.11.2018 14:39 di Samuele Altomare  articolo letto 80 volte
Zenit, espulsione “voluta” di Leandro Paredes per il superclásico?

Russian Premier League, tredicesima giornata. È in corso Zenit-Terek Grozny, con i padroni di casa, capolisti del torneo, in vantaggio per 1-0. Ecco che all’83’ Leandro Paredes, centrocampista argentino che ricorderete molto bene alla Roma e all’Empoli, entra in modo scomposto a centrocampo sul brasiliano Ravanelli: cartellino giallo, il secondo del match, e Paredes sotto la doccia. 

Cosa c’è di strano? Beh, che il giocatore, cresciuto ed esploso nel Boca Juniors, non ha mai nascosto il suo amore per gli Xeneize, tornando alla Bombonera ogni volta possibile. E guarda caso, sabato prossimo proprio lì si giocherà l’epica e leggendaria finale di Copa Libertadores tra il Boca e il River Plate. Un evento, che almeno secondo i pensieri dei tifosi russi, Paredes non vorrà perdersi. Ed ecco che, soprattutto sui social, sono piovute tante accuse sul 24enne. Che a questo punto sarà molto probabilmente costretto a gustarsi il superclásico semplicemente dal suo divano; magari con i suoi amici e compagni di squadra Mammana, Kranevitter e Driussi (tutti e 3 ex River; proprio con quest’ultimo Paredes ha condiviso recentemente una foto contro la violenza per quest’evento)