Independiente: dichiarazioni poco simpatiche di Holan contro l'Huracàn. Le reazioni non sono mancate

30.10.2018 14:02 di Roberto Scannapieco  articolo letto 14 volte
Independiente: dichiarazioni poco simpatiche di Holan contro l'Huracàn. Le reazioni non sono mancate

Ariel Holàn non fa mai annoiare, e soprattutto, fa scrivere tanto i giornalisti. Il 58enne tecnico dell'Independiente, ex allenatore di Hockey su prato prestato, con successo, al calcio, quando dice qualcosa fa rumore. Lo fece quando lo scorso anno abbandonò per qualche giorno il Diablo Rojo dopo aver subìto una rapina con estorsione da parte di alcuni tifosi della squadra di Avellaneda, prima di ritornare sui suoi passi; lo fece quando usò parole molto dure verso la CONMEBOL per il caso Sànchez, lo ha fatto la settimana scorsa, dopo la vittoria dell'Independiente contro l'Huracàn, dichiarando "Me hubiese gustado estar en la platea con un habano y un whiskicito. O en un palco". Il riferimento era alla gara disputata dai suoi ragazzi, che avrebbero annichilito un avversario troppo debole, così che la sua presenza in panchina fosse superflua. Le dichiarazioni hanno suscitato vivaci proteste da parte di molti calciatori del Globo, ma non solo, visto che anche Gabriel Heinze dt del Vélez Sarsfield, e Juan Mercier, calciatore dell'Atlético Tucumàn hanno risposto piccati alle sue parole. Dall'Huracàn, molti hanno ricordato ad Holan la sconfitta contro il River Plate in Libertadores, altri lo hanno "attaccato" parlando dell'epilogo dello scorso campionato, con la qualificazione alla prossima Copa Libertadores del Globo, con l'Independiente relegato, si fa per dire, nella Copa Sudamericana. Battibecchi che però, bisogna dirlo, non sono trascesi in dichiarazioni scurrili, e questo e' un bene, soprattutto per i giornali.