Independiente: Dirigenti in Messico per cercare di vendere qualche giocatore. Crisi economica sempre più grave

30.11.2019 14:03 di Roberto Scannapieco   Vedi letture
Independiente: Dirigenti in Messico per cercare di vendere qualche giocatore. Crisi economica sempre più grave

Dirigenti dell'Independiente al lavoro per cercare di recuperare un pò di Dollari così da poter pagare entro il mese di Dicembre i calciatori che vantano crediti dal club. La situazione economica del Diablo Rojo e' allarmante da tempo, e man mano che passano i giorni diventa sempre più complicata. Bisogna comunque rimarcare il fatto che i calciatori che vantano stipendi arretrati stanno aiutando la società, infatti in un colloquio avuto qualche settimana fa i calciatori hanno trovato un accordo ed hanno deciso di "condonare" il 30% delle spettanze dovute, ma con dovere da parte del club di saldare tutto il dovuto entro Dicembre. Per l'Independiente incombe anche una possibile penalizzazione in campionato se per fine anno non si dovesse risolvere il problema. Ed allora alcuni dirigenti sono volati in Messico per cercare di vendere qualche calciatore così da introitare denaro. Anche questa soluzione non e' facile perchè il club ha debiti anche con l'América, la società messicana dalla quale sono stati acquistati Silvio Romero e Cecilio Domìnguez. Si cercherà con i colleghi messicani di trasformare il debito in denaro in calciatori, Nicolàs Figal ed Alan Franco potrebbero essere le pedine di scambio. Altra società messicana che vanta denaro dal Diablo Rojo e' il Cruz Azul, dal quale era stato acquistato Gastòn Silva. Con il club Cementero si parlerà dell'eventuale cessione di Martín Campaña che i messicani avevano cercato. Il passaggio del portiere uruguaiano al Cruz Azul potrebbe azzerare il debito. Come si vede situazioni molto complicate, l'Independiente rischia grosso ed il tempo per evitare un crack finanziario e' poco.