River Plate, si ritira Rodrigo Mora!

07.01.2019 17:53 di Samuele Altomare   Vedi letture
River Plate, si ritira Rodrigo Mora!

"Mi tocca vivere uno dei giorni più tristi della mia vita. La sofferenza e il dolore sono costanti, e devo affrontare la realtà: non posso più giocare al calcio. Ho una nodo nel petto ed una sensazione inspiegabile, mi sarebbe piaciuto ritirarmi in un altro modo. So che adesso arriveranno momenti complicati con decisioni difficili da prendere, ma oggi voglio solo ringraziare tutti: mio figlio, la mia famiglia, i miei amici, i miei compagni, lo staff tecnico, i dirigenti e tifosi, per l'amore e l'appoggio che mi hanno sempre offerto".

Sono queste la parole con cui, tramite uno stato di whatsapp, Rodrigo Mora ha comunicato la sua decisione di appendere gli scarpini al chiodo. Una scelta non voluta, ma bensì obbligata; l'uruguagio, amatissimo dalla tifoseria del River Plate, soffre di una necrosi asettica al femore. Come spiegato dal medico dei Millonarios Pedro Hansing, si tratta di un infarto alla testa del femore che impedisce così l'arrivo del sangue nella zona; ciò potrebbe essere derivato dall'infortunio dell'attaccante che lo ha tenuto fuori per buona parte del 2017.

Morita, 31 anni, ha lasciato ottimi ricordi in quasi tutte le squadre in cui ha giocato. Cresciuto nel settore giovanile della Juventud, nel suo paese natale ha vestito poi le maglie di Defensor Sporting e Cerro, prima di tentare l'avventura europea con il Benfica, dove però ha collezionato solo una presenza; ecco quindi il ritorno in Uruguay con il Peñarol, e soprattutto il successivo passaggio al River Plate. Mora ha vestito la maglia con la Banda per 182 partite (intervallate da un prestito alla U de Chile), e ha conquistato i due trofei più importanti della sua carriera, le due Copa Libertadores; la prima nel 2015 da protagonista, finendo anche nella squadra ideale della competizione, e la seconda quest'anno, giocando meno anche per i problemi fisici sopra citati.