La parabola di Bruno Peres, da Torino e Roma fino alla B brasiliana

26.09.2019 17:30 di Antonino Sergi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
La parabola di Bruno Peres, da Torino e Roma fino alla B brasiliana

2,2 milioni, ecco quanto pagò il Torino al Santos per prelevare tale Bruno Peres esterno a tutta fascia brasiliano. Si prende subito la corsia destra nel campionato di Serie A, sfodera prestazioni di livello ed il gol arriva proprio nel derby contro la Juventus. Una corsa a tutto campo prima di depositare la sfera alla spalle di Buffon, un gol tra i migliori della stagione 2014-15. 

Un'altra stagione in granata prima del passaggio, per i più di 15 milioni di euro, alla Roma. Una grande operazione per il club capitolino che non viene ripagata sul campo. Una serie di partite non all'altezza di quelle del Torino, due anni nella Capitale senza grossi sussulti ma condite da 48 presenze e due reti prima del ritorno in Brasile

Nel luglio del 2018 decide di accettare il prestito biennale al Sao Paulo, ritorna in patria per riconquistarsi le prime pagine. Qualcosa non funziona, non scende in campo dallo scorso marzo ed adesso la decisione sorprendente: prestito di qualche mese allo Sport Recife, Serie B brasiliana.

Una parabola discendente per Bruno Peres che era considerato tra i migliori laterali del campionato italiani ma ancora non è finita. Il contratto scade nel dicembre 2019, a gennaio tornerà infatti ad essere a tutti gli effetti un calciatore della Roma.