CHE FINE HA FATTO? - Luis Jimenez, il Mago vincolato alla Ternana

23.06.2017 17:01 di Antonino Sergi Twitter:   articolo letto 2365 volte
© foto di Federico De Luca
CHE FINE HA FATTO? - Luis Jimenez, il Mago vincolato alla Ternana

Ci sono calciatori dei quali ti puoi innamorare anche alla prima giocata, a quel passo elegante e con gli occhi che vedono prima degli altri. Essere cileno ed essere soprannominato El Mago è un onore che spetta a pochi, da Jorge Valdivia arrivando a Luis Antonio Jimenez.

Pescato dalla Ternana nel piccolo Palestino nel lontano 2002, il cileno è rimasto "prigioniero" (come lui stesso ha affermato più volte) della famiglia Longarini. Tutto bene i primi anni, l'uomo in più degli umbri in Serie B che potevano contare anche su calciatori come Kharja e Zampagna.

Fino al gennaio del 2006 realizza ben 25 reti prima del trasferimento alla Fiorentina. In viola Jimenez si mette in luce per la prima volta in massima serie senza sfigurare ma la sua avventura finirà presto e tornerà a Terni addirittura in Lega Pro. Il Mago comincia ad andare su tutte le furie per il mancato trasferimento a titolo definitivo ed intanto finisce in prestito prima alla Lazio e poi in comproprietà all'Inter.

A Milano lascia un buon ricordo ma al momento del riscatto del cartellino, la società nerazzurra mette nella busta 1,8 milioni mentre la Ternana addirittura 3,2 milioni segnando un record nella proprio storia. L'incubo non finisce per Jimenez che quindi si trasferisce in prestito prima a Parma e poi a Cesena. In Romagna gioca benissimo, attira le attenzioni di club di tutto il mondo fino all'ingaggio importante a Dubai con l'Al-Ahli.

Adesso a 33 anni continua a dispensare grandi giocate nell'Al-Arabi, stessa squadra dove terminò la carriera Gabriel Omar Batistuta. Il Mago rimane un grande ricordo del nostro campionato con quell'ultima parentesi della Ternana da dimenticare.