COPA AMERICA: Brasile-Perù 3-1: Verdeoro Campioni del Sudamerica

08.07.2019 12:48 di Roberto Scannapieco   Vedi letture
COPA AMERICA: Brasile-Perù 3-1: Verdeoro Campioni del Sudamerica

Il Brasile e' Campione del Sudamerica; 12 anni dopo l'ultimo trionfo la Selecao torna a vincere la Copa América, la 9^ , e lo fa da padrone di casa. Al Maracanà ieri sera e' andata in scena una Finale inedita, Brasile-Perù, una gara piacevole in cui c'e' stato di tutto un pò, tecnica, fisico, reti, occasioni mancate, uso del VAR. L'ha spuntata il gruppo di Tite, che come nella gara della Prima Fase, ha sfruttato gli errori del Perù, ancora una volta specchiatosi nella sua valenza tecnica ottima, ma che spesso porta i calciatori inca ad esagerare. E così e' stato anche ieri. La gara era iniziata con il Perù che prendeva le redini in mano; Brasile sulla difensiva alla ricerca delle ripartenze fulminee. Quindici minuti di buon Perù, ma al primo vero affondo Gabriel Jesus dal fondo metteva in mezzo un pallone d'oro che Everton capitalizzava per l'1-0. La partita cambiava ovviamente, ora la squadra di Gareca doveva spingere di più, e lo faceva ma senza mai essere concreta. Brasile di rimessa che aveva due buone opportunità per il raddoppio non sfruttate. La prima svolta del match arrivava al 41°; cross di Cueva e fallo di mano di Thiago Silva. L'arbitro cileno Tobar fischiava il rigore. Qualche minuto passato per proteste e controllo VAR, poi Guerrero siglava dal dischetto l'1-1. Inerzia della partita in favore degli Inca? nemmeno per sogno perchè al 47° Carrillo si addormentava e si faceva soffiare il pallone da Arthur, veloce ripartenza e servizio per Gabriel Jesus, che complice anche uno scivolone di Zambrano si trovava in condizione di battere Gallese; 2-1 e via negli spogliatoi. La ripresa aveva lo stesso canovaccio del primo tempo con gli uomini di Gareca che cercavano il pari ed il Brasile attendeva. Al 25° altro colpo di scena: Gabriel Jesus entrava in modo scomposto su un peruviano, cartellino giallo che era il secondo, e Brasile in 10! Il Perù però alla prova del nove non rispondeva, solo l'inerzia portava ad una doppia opportunità appena qualche minuto dopo l'espulsione, poi più nulla, nonostante l'inferiorità il Brasile prendeva in mano il pallino ed al 45° Everton trovava un varco centrale in area di rigore peruviana, contrasto spalla contro spalla con Zambrano, ma l'arbitro fischiava il rigore per la Selecao. Proteste e controllo VAR, alla fine confermato il penalty che Richarlison, entrato al posto di Firmino, trasformava. 3-1. Gli ultimi minuti erano più che altro di preparazione alla festa. Il Brasile di Tite e' Campione del Sudamerica. Onore al Perù, Ricardo Gareca ha lavorato benissimo, per vincere però serviva un pò d'esperienza in più.