GUIDA ALLA COPA AMERICA - Brasile: squadra, stella e formazione

14.06.2019 16:00 di Antonino Sergi Twitter:    Vedi letture
© foto di Imago/Image Sport
GUIDA ALLA COPA AMERICA - Brasile: squadra, stella e formazione

A 30 anni dall'ultima volta, la Copa America torna in Brasile. La formazione di Tite ha provato a prepararsi al meglio per trionfare in casa, davanti ai propri tifosi ed evitare le brutte figure dell'ultima volta che si giocò una competizione internazionale in terra verdeoro. Era il Mondiale del 2014, il Brasile arrivo fino in semifinale è subì il pesantissimo 7-1 dalla Germania che poi vinse la finale contro l'Argentina. Proverà ad imporsi nel suo continente, lo farà con Tite in panchina che lo scorso anno in Russia si è arreso al Belgio ai quarti di finale. Non ci sarà Neymar, la stella della squadra ma l'organico è sicuramente il più attrezzato. La palma dei favoriti è nelle loro mani, l'esordio al Morumbì contro la Bolivia.

CONVOCAZIONI - Poche sorprese e qualche novità. Sicuramente spicca l'assenza di Neymar, l'attaccante del PSG aveva comunque perso la fascia di capitano e dopo l'infortunio ha lasciato spazio a Willian. Ci si aspetta tanto senza dubbio da Gabriel Jesus che al Mondiale ha deluso mentre in mezzo al campo ha trovato posto un palleggiatore come Arthur forgiato dalla prima esperienza positiva in terra europea con il Barcellona. Tite ha richiamato Alex Sandro che si gioca un posto da titolare con Filipe Luis mentre resta intoccabile a destra Dani Alves. Resta da capire se Eder Militao, neo acquisto del Real Madrid, potrebbe essere la sorpresa di questa Copa America anche se parte un pò dietro le gerarchie del commissario tecnico verdeoro. 

CLICCA QUI PER VEDERE IL BRASILE, PRIMO MESE GRATUITO

STELLA - Con Neymar fuori uso, stavolta sorprendiamo tutti scegliendo Alisson. L'ex portiere della Roma adesso campione d'Europa con il Liverpool è il vero fuoriclasse di questo Brasile. Un portiere affidabile, capace di parate al limite dell'impossibile e che ha fatto innamorare in pochissimo tempo un tecnico esigente come Jurgen Klopp. Affidarsi ad un buon portiere è già un'ottima base di partenza.

GIOVANE DA SEGUIRE - Non è più giovanissimo Everton ma anche il meno conosciuto a livello internazionale, per chi ama i funamboli ecco che lo spettacolo è servito. L'ala del Gremio prova a scalare posizioni nelle gerarchie di Tite. Alta velocità e tecnica fuori dal comune, già seguito da Milan e Roma qualche tempo fa ma la clausola rescissoria è di 80 milioni. Vedremo se in questa Copa America riuscirà a mettersi in mostra.

COMMISSARIO TECNICO - Prima Copa America da commissario tecnico per Tite, davanti ai propri tifosi proverà a dimenticare in fretta il Mondiale di Russia in cui il Brasile si fermò ai quarti contro il Belgio. Ha provato a gestire Neymar ma lo ha perso strada facendo, ha valutato molti calciatori del campionato verdeoro e per il resto non ha deluso nelle convocazioni. In Sudamerica ha già vinto tutto, a livello di club ha alzato al cielo la Copa Libertadores con il Corinthians mentre adesso ci proverà con la Nazionale.

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Dani Alves, Thiago Silva, Marquinhos, Filipe Luis; Casemiro, Arthur; David Neres, Coutinho, Richarlison; Firmino.

CLICCA QUI PER VEDERE LA COPA AMERICA