Copa Libertadores, il match della notte: il primo giro è del Pincha!

08.08.2018 12:00 di Samuele Altomare  articolo letto 69 volte
Copa Libertadores, il match della notte: il primo giro è del Pincha!

Sono iniziati la scorsa notte gli ottavi di finale della Copa Libertadores, e la prima partita è stata un clásico tra Argentina e Brasile, tra Estudiantes de La Plata e Grêmio. Il match ha visto trionfare gli argentini per 2 a 1, risultato che lascia speranze altissime per il ritorno all'Imortal Tricolor. A sbloccare il match ci ha pensato un giocatore all'esordio assoluto in Copa Libertadores, il classe '97 Francisco Apaloaza, autore di un golazo: destro a giro sotto l'incrocio imparabile per Marcelo Grohe, e notte da sogno per l'attaccante (la dichiarazione post partita: esta noche no me la olvido más). Il raddoppio è stato segnato da Gastón Campi, con un gran colpo di testa su calcio d'angolo; copione che si ripete quasi esattamente, a parti invertite, poco dopo: il Vikingo Walter Kannemann, vicinissimo al Cagliari in questi giorni, segna di testa su azione da calcio d'angolo, raccogliendo una respinta di Andujár. Un gol, quello di Kannemann, che potrebbe essere preziosissimo per la gara di ritorno. Inutili gli assalti del Grêmio nel finale, alla ricerca di un pareggio, nonostante il fatto che l'Estudiantes abbia chiuso il match in 10 uomini: al 77' si è infatti fatto espellere per doppia ammonizione l'ex Boca Fernando Zuqui, che quindi sarà assente nel partido de vuelta.

Il ritorno si giocherà a Porto Alegre all'Arena do Grêmio mercoledì 29 agosto, alle ore 2:45 italiane. Al Pincha basterà un pareggio, o una sconfitta con un gol di differenza, ma con almeno 2 gol segnati. Per il Grêmio necessari un 1-0 o una vittoria con più di due gol di scarto.