Copa Libertadores, la presentazione di Atlético Tucumán-Atlético Nacional

09.08.2018 18:30 di Samuele Altomare  articolo letto 28 volte
Copa Libertadores, la presentazione di Atlético Tucumán-Atlético Nacional

Passiamo ora ad uno dei due match delle 02:45, una partita che mette davanti due club molto diversi dal punto di vista della storia: gli argentini dell'Atlético Tucumán, squadra molto insidiosa, ma con un palmarés vuoto, e l'Atlético Nacional, club colombiano che, tra i vari trofei conquistati (in Colombia sono chiamati rey de copas), vantano due Copa Libertadores, l'ultima due anni fa. La partita si disputerà in Argentina, nell'Estadio Monumental José Fierro di San Miguel de Tucumán, sarà arbitrata dal paraguayano Eber Aquino, e sarà la prima partita tra queste due squadre, che non hanno precedenti.

Qui Atlético Tucumán: partiamo dal Decano. El Gigante del Norte (altro apodo del club), è riuscita a passare come seconda nel Gruppo C, eliminando il Peñarol. Gli argentini, come tutti gli altri club gauchos, ha disputato come match ufficiali post Mondiale, solo partite di Copa Argentina, con un ottimo rendimento: 1-0 contro il Tristán Suárez nel primo turno, e poi vittoria 2-0 contro l'Huracán. Per quanto riguarda il calciomercato, il Decano ha fatto acquisti di grande esperienza, come il Pichi Mercier dal San Lorenzo, un altro ex Ciclón come Mauro Matos, e altri giocatori che possono giocare senza problemi da titolari, come Tito Noir, ex Racing, Kaprof dal River, Bianchi e San Román dal Newell's Old Boys. Questo dovrebbe essere l'11 del Ruso Zielinski, per il quale non dovrebbero esserci tanti dubbi (4-4-2): Lucchetti; San Román, Bianchi, Cabral, Risso Patrón; Acosta, Mercier (o Leyes), Aliendro, Tito Noir (o Gervasio Núñez); Luís Rodríguez, Leandro Díaz

Qui Atlético Nacional: Passiamo ai Verdolaga. L'Atlético Nacional ha vinto il Gruppo B senza problemi, anche ad una difesa solidissima (solo 3 gol subiti). Nell'ultima di campionato, solo uno 0-0 contro il Boyacá Patriotas; nel complesso, 4 punti nelle prime 3 giornate. Dal punto di vista del calciomercato i Verdolaga hanno perso Macnelly Torres, e hanno acquistato, tra gli altri, il difensore Machado dal Gent, Candelo dal Querétaro, Rivas dai NY Red Bulls. I colombiani partono più che favoriti per la vittoria finale, anche perché da inizio anno hanno in panchina uno dei migliori allenatori del Sud America, Jorge Almirón: l'argentino, con un gioco spumeggiante, è riuscito a portare il Lanús fino alla finale della Copa Libertadores, e recentemente è stato accostato (da Mauricio Macri) alla panchina dell'Albiceleste. El Negro in questo match dovrà a fare a meno del centrocampista Aldo Leão Ramírez per un problema muscolare, ma potrebbe recuperare Diego Braghieri al centro della difesa. Questo il suo possibile 11 dell'Atlético Nacional: (4-3-3): Monetti; Palacios, Aguilar, Henríquez (o Braghieri), Machado; Campuzano, Castellani, Juan Pablo Ramírez; Candelo, Dayro Moreno, Lucumí