Copa Libertadores, la presentazione di Boca Juniors-Libertad

08.08.2018 17:00 di Samuele Altomare  articolo letto 33 volte
Copa Libertadores, la presentazione di Boca Juniors-Libertad

Proseguono gli ottavi di finale di questa Copa Libertadores; dopo aver visto Estudiantes-Grêmio, questa notte sono in programma altre tre partite; vi parleremo ora del match delle 00:30, quello che vedrà affrontarsi gli argentini Boca Juniors e i paraguayani del Libertad alla Bombonera. Stiamo parlando di due squadre, che almeno dal punto di vista storico sono praticamente agli antipodi: gli Xenezis vantano ben 6 copas e tanti altri trofei internazionali, mentre il Gumarelo sotto questo punto di vista ha la bacheca completamente vuota. La partita sarà arbitrata dal brasiliano Wilton Pereira Sampaio.

Secondo la storia, le partite contro il Libertad portano molto bene al Boca Juniors. Due esempi? Nel 1977 il Boca del Toto Lorenzo sconfisse sia all'andata che al ritorno il Gumarelo, e alla fine vinse la prima Copa Libertadores della sua storia. 30 anni dopo, nel 2007, la storia si ripete. Andata dei quarti di finale alla Bombonera, una squadra che vedeva giocatori come Silvestre, Banega, Riquelme, Palacio, Palermo... Non andò però come previsto: prima rigore sbagliato da Riquelme, seguito poi dal vantaggio del Libertad con gol di Ósvaldo Martínez; successivamente un gol di Martín Palermo riuscì a pareggiare il match. Fine della storia? Boca Juniors nuovamente campione in Copa Libertadores.

Qui Boca Juniors: iniziamo parlando dei padroni di casa. Gli azul y oro hanno superato il Gruppo H solo all’ultima giornata e passando solo come secondi, dietro al Palmeiras, con 9 punti, e hanno inoltre lo svantaggio di aver giocato una sola partita ufficiale in questo semestre, contro l'Alvarado in Copa Argentina vincendo 6-0. In ogni caso, il Boca, per il tasso tecnico, parte più che favorita. Tasso tecnico che è aumentato grazie ad una campagna acquisti di altissimo livello, che ha portato alla Bombonera uno come Mauro Zárate, oltre al nuovo portiere Andrada, Villa, Izquierdoz e Olaza (gli ultimi 2 anni comunque non saranno presenti stanotte). C'è da considerare inoltre il recupero del bomber Darío Benedetto, anch'egli però non presente per questa partita. Mancherà anche Fernando Gago per infortunio. Questo il possibile 11 di Guillermo Barros Schelotto (4-2-3-1): Andrada; Jara, Goltz, Magallán, Más; Pablo Pérez, Wilmar Barrios; Pavón, Zárate, Cardona; Ábila

Qui Libertad: passiamo ai paraguayani. Il Gumarelo come tasso tecnico è ovviamente inferiore agli Xeneizes, ma è una squadra che non si può assolutamente sottovalutare: nella scorsa Copa Sudamericana è arrivata alle semifinali, e in questa doppia sfida avrà il vantaggio di disputare il ritorno in Paraguay. Vantaggio che è stato acquisito grazie alla vittoria del Gruppo C, dove il Libertad ha vinto 4 partite su 6, pareggiandone una e perdendo l'altra. Rispetto ai gironi mancherà l'attaccante titolare Santiago Salcedo, passato al Deportivo Capiatá, non ci sarà per infortunio Alan Benítez e soprattutto è cambiato l'allenatore dopo la prima giornata del Clausura: via Aldo Bobadilla, dentro Eduardo Villalba; in ogni caso sono stati fatti degli ottimi acquisti, di grande esperienza, che rinforzeranno molto la squadra. Sono il Cacha Égidio Arévalo Ríos, esperto mediano uruguayano passato anche dal Palermo, poi Juan Manuel Salgueiro, attaccante anch'egli uruguayano protagonista lo scorso anno di un ottima campagna in Copa Sudamericana con il Nacional de Paraguay, ed è inoltre tornato Édgar Benítez, esperto esterno offensivo con tante presenze nella Nazionale Paraguayana. Bisogna segnalare però che questo semestre è iniziato in modo pessimo per il Libertad, al momento ultimo in campionato, senza vittorie nelle prime 4 partite. Vedremo se questa partita di Copa riaccenderà la squadra. Questo il possibile 11 di Eduardo Villalba (4-2-3-1): Muñoz; Luís Cardozo, Paulo da Silva, Alcaraz, Candia; Ángel Cardozo, Arévalo Ríos (o Riveros); Bareiro, Salgueiro, Édgar Benítez; Óscar Cardozo