Copa Libertadores, la presentazione di Flamengo-Cruzeiro

08.08.2018 17:30 di Samuele Altomare  articolo letto 34 volte
Copa Libertadores, la presentazione di Flamengo-Cruzeiro

Parliamo ora di uno dei due match delle 02:45. Non un match qualunque, ma subito un derby tra due colossi del Brasile, tra Flamengo e Cruzeiro, con lo sfondo mitico del Maracanã. Due squadre che vantano rispettivamente una e due copas. La partita sarà arbitrata da un argentino, l'arbitro dell'ultima finale Mondiale, cioè Néstor Pitana. Da segnalare che le due squadre, si riaffronteranno già questa domenica nel Brasileirão.

Il precedente più importante tra quelli recenti è certamente la finale di Copa do Brasil 2017. Doppia sfida che vide trionfare la Raposa ai calci di rigore, dopo un doppio pareggio (0-0 e 1-1). Si tratta invece del primo incontro in Copa Libertadores tra i due club (non la prima sfida internazionale però, visto che le due squadre si affrontano nella Supercopa del 1995, che hanno visto trionfare due volte il Fla, per 1-0 e 3-1).

Qui Flamengo: iniziamo parlando del Mengão. Il Fla si trovava ad affrontare uno dei gruppi più difficili della competizione, il Gruppo D, ma alla fine è riuscita a passare come seconda dietro al River Plate. Nel Brasileirão invece, che non si è fermato durante il Mondiale, il Flamengo occupa al momento la seconda posizione: il Rubro-Negro era primo in classifica fino a questo fine settimana, ma la sconfitta 2-0 contro il Grêmio ha consentito il sorpasso al San Paolo. Si tratta di un Flamengo che ha effettuato pochi ma significativi cambi in questa sessione di calciomercato: via Vinícius Júnior al Real Madrid e Jonas all'Al-Ittihad, e dentro Uribe dal Toluca, Piris da Motta dal San Lorenzo e Vitinho dal CSKA Mosca. Si può inoltre considerare un acquisto Paolo Guerrero, visto che il peruviano è stato abilitato dal Tribunale Federale Svizzero dopo i mesi di squalifica.  Questo il possibile 11 di Mauricio Barbieri, che potrebbe far partire da titolare il classe 2000 Lincoln (4-2-3-1): Diego Alves; Rodinei, Rhodolfo, Juan, Renê; William Arão, Cuéllar; Éverton Ribeiro, Diego, Lincoln; Lucas Paquetá (o Uribe)

Qui Cruzeiro: passiamo ora alla Raposa. La squadra di Belo Horizonte è riuscita a qualificarsi come prima nel Gruppo E, ma facendo qualche passo indietro ci possiamo rendere conto che questo risultato è stato quasi un'impresa. Il Cruzeiro infatti non aveva vinto neanche una delle prime 3 partite (2 pareggi e una sconfitta), ma grazie ad un superlativo girone di ritorno con 9 punti su 9 (un clamoroso 7-0 alla U de Chile, un 4-0 al Vasco da Gama e una vittoria 2-1 contro il forte Racing), è riuscito a vincere il gruppo. In campionato il Cruzeiro non vince da 3 partite, e si trova al momento in un deludente ottavo posto. Il grande colpo in questa sessione di mercato è senza dubbio il Pirata Hernán Barcos, attaccante argentino di grandissima esperienza. Per quanto riguarda le formazioni, Mano Menezes sta facendo le cose in gran segreto: non è stata nemmeno pubblicata la lista dei partenti per Rio; secondo vari media brasiliani però, l'11 della Raposa dovrebbe essere questo (4-2-3-1) Fábio; Edilson, Leo, Dedé, Egídio; Lucas Silva, Henrique; Robinho, Thiago Neves, De Arrascaeta; Barcos (o Raniel).