Mondiale 2030: addio allo Stadio del Centenario?

 di Roberto Scannapieco  articolo letto 18 volte
Mondiale 2030: addio allo Stadio del Centenario?

Nell'incontro tenutosi nella sede del Governo argentino dal Comitato Organizzatore dei Mondiali 2030, che ha ratificato la candidatura congiunta di Argentina, Paraguay ed Uruguay all'organizzazione della Coppa del Mondo 2030, si e' parlato anche degli impianti che, in caso di pronunciamento positivo della FIFA, ospiterebbero le gare del Mondiale. Come si sa, l'organizzazione ha previsto 12 città che metteranno gli stadi a disposizione, tra cui ovviamente c'e' l'Estadio Centenario, il mitico stadio di Montevideo, che fu costruito per ospitare le gare della prima Coppa del Mondo, nel 1930. Sono passati 89 anni dall'inizio dei lavori per la realizzazione del Centenario (cominciarono nel 1929), e l'età si fa sentire, per cui, il capo della Segreteria Nazionale dello Sport uruguaiano, Fernando Càceres, ha fatto presente ai delegati della FIFA presenti alla riunione, che si sta già valutando la possibilità di demolire il Centenario per ricostruirlo daccapo. Della vecchia struttura, rimarrebbe la Torre de los Homenajes, alta 100 mt, ed alcuni altri spazi storici. L'Organizzazione del Mundial 2030 si muove quindi con largo anticipo, e probabilmente fa bene, viste tutte le problematiche che generalmente avvolgono gli Stati Sudamericani.