Ecuador: difficolta' economiche e disorganizzazione nei club, il Clan Juvenil esempio lampante

13.07.2017 23:27 di Roberto Scannapieco   Vedi letture
Ecuador: difficolta' economiche e disorganizzazione nei club, il Clan Juvenil esempio lampante

Problemi a non finire nel Clan Juvenil, squadra della citta' di Sangolqì; chiuso il Torneo Apertura all'ultimo posto, l'inizio del Clausura e' una vera incognita per le difficolta' economiche che giorno dopo giorno peggiorano. Da alcuni mesi i calciatori non prcepiscono lo stipendio, ma, con molta professionalita', continuano ad allenarsi, anche se ieri sono scesi in campo con gli indumenti al contrario in forma di protesta. Novita' positive in questo senso sono arrivate nei giorni scorsi, con l'annuncio di uno dei delegati dei calciatori di un imminente immissione di denaro nelle casse vuote della societa'. Potrebbe risolversi quindi a breve il problema stipendi. Sul piano prettamente tecnico, dopo la fine dell'Apertura, il tecnico dei Sangolquileños, l'argentino Julio Asad, aveva dato le dimissioni, e la dirigenza, o almeno, alcuni, avevano cominciato a cercare un nuovo allenatore, che alla fine e' stato trovato. Il nuovo dt del Clan Juvenil e' diventato l'albanese Zebròn Fiu, ma, incredibilmente, stamane, all'allenamento si e' presentato anche il dimissionario Asad, che nel frattempo aveva avuto un colloquio con il presidente, che lo aveva indotto a ritirare le dimissioni. Imbarazzo quindi tra i due allenatori quando si sono incontrati sul campo (da sottolineare che al tecnico albanese in un primo momento era stato negato l'accesso al campo), ma alla fine Zebròn Fiu ha lasciato l'impianto, ed in conferenza stampa ha dichiarato che non e' un problema non essere piu' l'allenatore, ma il club dovra' corrispondergli cio' che era stato pattuito e messo nero su bianco sul contratto firmato. Dopo nemmeno dieci minuti e' arrivata la risposta del presidente onorario del Clan Juvenil, Juan Cevallos, che ha detto che non esiste nessun accordo scritto con l'allenatore albanese. Come si vede, la societa' e' impelagata in alcuni casi spinosi che potrebbero tarpare le ali alla squadra, che nel secondo semestre di campionato dovrebbe riscattarsi.