A passo di tango, Ever Banega

27.06.2018 09:00 di Antonino Sergi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
A passo di tango, Ever Banega

Soltanto ventisei minuti contro l'Islanda alla prima, addirittura zero contro la Croazia e l'intera gara contro la Nigeria, la decisiva. Chissà se sia stato Sampaoli a scegliere di schierarlo in campo dal primo minuto o come si dice sia stato lo spogliatoio. Fatto sta che Ever Banega è risultato decisivo nella qualificazione dell'Argentina.

Da rivedere in loop il lancio con il contagiri per Leo Messi, una fiammata, l'intuizione vincente che ti cambia una partita se non fosse che l'Argentina è la migliore squadra del Mondiale nel complicarsi la vita. Banega al centro del villaggio, il Tanquito che trottola a testa alta nella zona mediana del campo per disegnare calcio.

Non sarà continuo, avrebbe potuto fare una carriera differente per le doti tecniche ma quando si accende ha pochi rivali in quel ruolo. Quest'Argentina non può prescindere da Ever Banega, la Seleccion ha bisogno del suo Tanquito.