Il San José, club boliviano della Primera Divisiòn, continua a far parlare di sè in termini negativi. La difficile situazione economica e' peggiorata con i problemi sociali che attanagliano tutta la Bolivia, e per questo non si intravedono spiragli seppur minimi per la normalizzazione. Di ciò se ne e' accorto subito Carlos Garcìa, eletto presidente del club di Oruro 4 giorni fa dopo le dimissioni di Wilson Martìnez. Garcìa era chiamato a dare un pò di ossigeno sotto forma di stipendi arretrati pagati ma dopo aver visto il debito di cui soffre la società, circa 2 milioni di Dollari, ha pensato bene di dimettersi. Troppo oneroso l'esborso che Garcìa, imprenditore che ha molti interessi nella città di Cochabamba, avrebbe dovuto accollarsi, ma dopo le dimissioni lui stesso ha dichiarato che un aiuto potrà darlo, ma dovrà essere accompagnato dagli altri soci del club che a questo punto formeranno un gruppo che dovrà gestire tutta l'emergenza del San José. La difficile operazione di azzeramento dei debiti non ha però una data, visto il caos generale della Bolivia.

Sezione: Altri Paesi / Data: Ven 22 novembre 2019 alle 14:50
Autore: Roberto Scannapieco
Vedi letture
Print