Continua a fare il giro del mondo la rabona di Erik Lamela nel derby contro l'Arsenal, un gol da capogiro come dimostrato anche dall'esultanza del compagno di squadra Reguilon al momento dell'esecuzione. Colpi del repertori del Coco che però ci ha abituato a pochi alti ed a tanti bassi come dimostrato anche ieri con l'espulsione a quindici minuti dal termine.

Un talento cristallino, forgiato in patria ma lanciato nel grande calcio definitivamente dal calcio di Zeman che nella Roma gli ha permesso di sbocciare definitivamente con ben quindici reti in una stagione. Il peso specifico dei gol di Lamela si può intuire paragonando poi le sole diciassette realizzazioni in Premier nei restanti otto anni.

Il primo gol della stagione è arrivato ieri con la rabona, un colpo non nuovo per il Coco che ha l'enorme fiducia di José Mourinho ma sono più le volte che lo Special One rimane deluso dalle prestazioni dell'argentino. Aveva avuto una grande occasione con la maglia da titolare nel match contro il Manchester City ma l'ex Roma si è perso tra una litigata ed un'altra con Gabriel Jesus finendo avulso dal gioco.

Parlando di Erik Lamela rimane forse anche un po' di rimpianto, ovvero quello che poteva essere invece non è stato. Talento capace di poter dialogare con i più grandi, tocchi di follia pura ma cadute spesso troppo rovinose e rumorose che hanno minato una carriera che lo poteva vedere con qualche gol e trofeo in più in bacheca. Ma quando il Coco si accenda è una gioia per gli amanti di questo sport.

Sezione: Altri Paesi / Data: Lun 15 marzo 2021 alle 17:00
Autore: Antonino Sergi / Twitter: @NinoSergi92
Vedi letture
Print