AFA: Importante riunione ieri, chiude la Superliga, nasce la "Liga Profesional de Fùtbol"

11.03.2020 14:06 di Roberto Scannapieco   Vedi letture
AFA: Importante riunione ieri, chiude la Superliga, nasce la "Liga Profesional de Fùtbol"

Il calcio argentino non finisce di stupire. Alla vigilia dell'ultima giornata della Superliga, e con l'imminente inizio della Copa de la Superliga, era stato annunciato che le retrocessioni programmate (3) sarebbero passate a 2 dirette con la disputa di uno spareggio tra la terzultima e la perdente della Finale Play-Off della Primera Nacional. Una giravolta che aveva causato molto malumore tra tutti i dirigenti delle squadre di Superliga ed anche di Primera Nacional. Ieri un altro colpo di scena; riunione convocata da Claudio Tapìa, Presidente dell'AFA, con la partecipazione di dirigenti di tutti i club di Superliga, mancava solo il River Plate che non e' stato invitato alla riunione, ed alla fine si e' deliberato che, 1) le retrocessioni saranno 3 dirette. 2) si chiude la "collaborazione" dell'AFA con la Superliga e quindi la Federazione Calcistica Argentina tornerà ad avere la giurisdizione del prossimo Torneo, che cambierà anche il nome diventando Liga Profesional de Fùtbol. 3) la gran parte dei club torneranno sotto l'egida dell'AFA, ed in questo contesto e' già stato mandato un documento alla Superliga. Il presidente del Lanùs, Nicolàs Russo, intervistato da un noto giornale sportivo argentino ha confermato tutto ciò, specificando anche che la prossima Liga Profesional de Fùtbol sarà composta da 23 squadre e ci sarà una retrocessione e due promozioni dalla Primera Nacional. Il 19 Maggio prossimo ci saranno le elezioni anticipate per rinnovare le cariche nell'AFA, anche se gli eletti assumeranno le loro cariche nel 2021. Da segnalare infine che il presidente della Superliga, Mariano Elizondo, saputo della riunione all'AFA, ha rassegnato le proprie dimissioni dalla presidenza. Un Martedì infuocato quello vissuto ieri dal calcio argentino, l'ennesimo cambio in corsa del campionato, l'ennesima battaglia tra AFA e Superliga, vinta dalla Federazione e probabilmente questa vittoria pone fine al sogno Superliga.