Argentina: E' morto ieri a 93 anni un mito del calcio argentino e mondiale, Amadeo Carrizo

21.03.2020 12:10 di Roberto Scannapieco   Vedi letture
Argentina: E' morto ieri a 93 anni un mito del calcio argentino e mondiale, Amadeo Carrizo

L'Argentina calcistica, ma possiamo ben dire, il calcio mondiale, ha perso ieri uno dei suoi miti, Amadeo Carrizo. Si e' spento nella casa di Buenos Aires all'età di 93 anni "Tarzan", com'era soprannominato Carrizo, e già il soprannome dice tutto della carriera calcistica di questo mito nato a Rufino, Povincia di Santa Fé, il 12 Giugno 1926. La leggenda cominciò a giocare a calcio come attaccante ma piano piano cominciò ad appassionarsi al ruolo di portiere, ruolo che non abbandonerà mai più, anzi, lo allargherà in modo tale da essere considerato il primo portiere "moderno", in anticipo di almeno cinquant'anni rispetto ai portieri moderni dei nostri giorni. River Plate e Millonarios de Bogotà le squadre nelle quali ha militato; Con il River giocò dal 1945 al 1968 collezionando in totale 521 gare ed ancora detiene il record di presenze nel club di Núñez superando altri mostri sacri come Angel Labruna, Reinaldo Merlo, Juan Josè Lòpez. La stima che vantava anche fuori dai confini dell'Argentina lo portò addirittura ad essere ingaggiato per alcune amichevoli internazionali dall'Alianza Lima e dall'Universitàrio de Deportes. Portiere della Nazionale argentina dal 1954 al 1964, partecipò al Mondiale del 1958. Chiuse la carriera agonistica con i colombiani dei Millonarios nel 1970. Dopo il ritiro ebbe due esperienze come allenatore, in Argentina con il Deportivo Armenio (1972) ed in Colombia con l'Once Caldas (1973). Omaggiato da grandi campioni come il collega russo Lev Yashin, Pelé, Di Stefano, Carrizo nel 2013 ha ricevuto la Presidenza Onoraria dal River Plate. Il suo palmàres: 7 Campionati Nazionali, 1 Copa Ibarguren, 2 Copa Aldao, con il River Plate; 1 Copa de las Naciones con la Nazionale Argentina.