Una festa senza invitati non e' una festa. Nel calcio le ricorrenze importanti si onorano insieme ai tifosi, e ieri la festa, con 4 mesi di ritardo causa pandemia da COVID-19, c'e' stata a casa del Colòn. Il Sabalero ha finalmente potuto alzare al cielo, al cospetto del popolo Rojinegro che dopo quasi due anni di assenza tornava sugli spalti dello stadio Brigadier General Estanislao López, "El Cementerio de los Elefantes", la Copa de la Liga Profesional 2021, vinta nella Finale dello scorso 4 Giugno contro il Racing Club. Primo Titolo Nazionale vinto in 116 anni di storia, il Colòn ora guarda dall'alto i rivali dell'Uniòn, che ha fatto vibrare la Santa Fè sabalera, una festa che si e' protratta anche dopo la fine della partita di campionato giocata e pareggiata 0-0 con il Banfield. La Copa de la Liga l'ha alzata per primo il capitano della squadra, ora al Gimnasia y Esgrima La Plata, la "Pulga" Luìs Miguel Rodrìguez, trascinatore assoluto, e' stato anche il capocannoniere della Copa con 8 reti segnate, ma che e' stato ottimamente accompagnato dai compagni sotto la guida di Eduardo Domìnguez, indubbiamente l'eroe del miracolo. Rodrìguez non poteva mancare alla festa, e forse dopo aver sentito battere il cuore a mille per l'affetto della gente sabalera, qualche rammarico per aver deciso di lasciare il club, lo ha avuto. Lo stadio era pieno zeppo, il limite del 50% della capienza imposto dal Governo Argentino per la riapertura degli impianti e' stato ampiamente superato, ma era prevedibile, la festa del Sabalero nessuno la voleva perdere. Il Colòn con la conquista della Copa de la Liga 2021 e' già sicuro di avere un posto nella Copa Libertadores 2022, attualmente e' al 10° posto della classifica della Primera Divisiòn 2021, nella Tabla Anual (che somma i punti della classifica della Copa de la Liga e quelli della Primera Divisiòn 2021) e' al 5° posto ed il prosieguo del campionato servirà a mettere punti in cascina ma soprattutto a prepararsi alla Libertadores dell'anno prossimo, che sarà la terza partecipazione dopo quelle del 1998 e del 2010. Dale Campeòn!

Sezione: Argentina / Data: Mar 05 ottobre 2021 alle 13:34
Autore: Roberto Scannapieco
vedi letture
Print