Le voci circolate un paio di mesi fa, ancorchè smentite in un certo senso dal diretto interessato, erano invece vere. Maxi Rodìguez alla fine del campionato appenderà gli scarpini al chiodo. Quando ad inizio Ottobre si era cominciato a parlare di un suo ritiro a fine anno, la "Fiera" aveva chiarito di non avere intenzione di chiudere ancora  la sua brillante carriera, e quasi tutti c'avevano creduto, era il periodo in cui i rapporti con il tecnico di allora Gamboa non erano idilliaci. Ieri invece, l'idolo del Newell's Old Boys, ex anche di Espanyol RCD (Spa), Atlético Mdrid (Spa), Liverpool (Ing), Peñarol (Uru), ha affidato al web il suo messaggio di addio al calcio giocato. "E' arrivato il momento che pensavo non dovesse mai arrivare per me, il momento di chiudere la mia carriera professionistica. E' stata una decisione molto difficile, ma sono tranquillo. Sono stati anni intensi, ho dato tutto, sempre, ma ora e' il momento di fermarmi, sono arrivato al termine".

Nel video reso pubblico su un noto canale social, Maxi ha voluto poi ringraziare tutti quelli con cui ha condiviso i suoi 22 anni di carriera, allenatori, calciatori e la famiglia ovviamente. Rodrìguez, Rosarino purosangue, tifoso da sempre della Lepra, unica squadra con la quale ha giocato in Argentina, ha vinto il Campeonato Final 2013, può vantare anche 57 partite e 16 reti con la Nazionale Argentina, ed il rammarico di aver perso la Finale del Mondiale 2014, mentre più fortunato era stato con l'Albiceleste Under-20 nel 2001 quando vinse, lì sì, il Campionato Mondiale di categoria. La Fiera giocherà quindi le ultime 3 gare della sua carriera, sperando di aggiungere qualche gol ai 94 segnati finora con il Newell's in 283 gare.

Sezione: Argentina / Data: Sab 27 novembre 2021 alle 14:07
Autore: Roberto Scannapieco
vedi letture
Print