LAVORI IN CORSO

Il River Plate ha approfittato del lungo stop del fútbol (causato lo scorso anno dalla pandemia da Coronavirus) per realizzare un'importante opera di ammodernamento del Estadio Monumental Antonio Vespucio Liberti, impianto che dal 1938 ne ospita le gare casalinghe.

Le modifiche, realizzate nel corso di lavori durati nove mesi e terminati a Febbraio 2021, hanno compreso: il totale rifacimento degli spogliatoi e delle vie di entrata al campo, la rimozione della pista di atletica e la predisposizione per la costruzione di nuovi posti a sedere al posto della stessa (al momento ancora non realizzati), ed infine la realizzazione di un terreno di gioco completamente ex-novo.

Proprio quest'ultima innovazione, fortemente voluta da Marcelo Gallardo, è stata presentata come il fiore all'occhiello del nuovo Monumental: un campo di gioco realizzato in un misto tra erba naturale e sintetica, il primo in tutto il Sudamerica ad utilizzare questa particolare tecnologia importata dall'Europa, che consente (unita alle altre migliorie), di elevare lo status dell'impianto, che potrà così ospitare senza problemi ogni tipo di gara ufficiale di club e Nazionale.

PERICOLO DALL'ALTO?

Dopo aver giocato tutta la scorsa Copa Libertadores al Doble Visera, stadio dell'Independiente, quando si trovavano in condizione di locale, i Millonarios hanno finalmente potuto riassaggiare aria di casa circa un mese fa, con il ritorno al Monumental rinnovato, per cui i giocatori, la società e soprattutto Gallardo hanno speso parole al miele: "É esattamente il terreno di gioco che volevo", ha commentato entusiata il DT della Banda.

C'è un "però": è di ieri la notizia che, su suggerimento dell'impresa che ha installato il manto erboso al Liberti, il River Plate ha "ingaggiato" due falconi addestrati, che avranno il compito di vegliare sul terreno di gioco e scacciare le colombe, che lo rovinerebbero andando a mangiare i semi della parte naturale del prato (corrispondente al 95% della superficie erbosa). 

CLAMORE

Ovviamente la notizia è diventata virale e si sono sprecati i meme, ma non si tratta di una soluzione campata per aria, e la sua efficacia è già stata messa in atto in altri contesti: il più celebre all'All England Lawn Tennis & Croquet Club, sui campi dove si svolge il prestigioso torneo di Wimbledon, su cui vigila ogni mattina, per tutta la durata del torneo, il falcone Rufus, in servizio dal 2007

Sezione: Argentina / Data: Dom 14 marzo 2021 alle 17:00
Autore: Giacomo Cobianchi
vedi letture
Print