Brasile: Ronaldinho in Paraguay con un passaporto falso. Arrestato!

05.03.2020 14:10 di Roberto Scannapieco   Vedi letture
Brasile: Ronaldinho in Paraguay con un passaporto falso. Arrestato!

Ronaldinho arrestato in Paraguay! Clamorosa la notizia arrivata da Asunciòn del fermo dell'ex calciatore di Gremio, Barcellona, PSG, Milan e della Nazionale Brasiliana, alcune delle squadre in cui ha militato, per aver presentato un passaporto falso. Il 39enne brasiliano era arrivato ieri pomeriggio nella capitale paraguaiana dove era atteso oggi per presenziare ad una cerimonia de "La Fraternidad Angelici" una Fondazione che si occupa di assistenza medica per bambini poveri, nella quale avrebbe dovuto presentare tra la'altro anche il suo libro "Genio de la Vida". Ronaldinho e' stato accolto all'aeroporto di Asunciòn da una moltitudine di tifosi, e' stato quasi portato in trionfo, e dopo aver sbrigato tutte le pratiche e' andato all'albergo che lo ospitava. Fatto sta che verso la mezzanotte la polizia paraguaiana ha bussato alla stanza del brasiliano, arrestandolo per essere entrato nel Paese con un documento falso. "Il signor Ronaldinho ha un passaporto falso, e questo e' un delitto, per cui lo abbiamo arrestato", queste le prime parole del Ministro dell'Interno del Paraguay, Euclides Acevedo, che ha poi continuato: " Noi rispettiamo la popolarità sportiva di Ronaldinho ma lui non ha rispettato il Paraguay, producendo un documento falso per entrare nel nostro Paese. La Legge e' Legge, e deve essere applicata da tutti". Lavata di testa anche per i responsabili dell'Ufficio Immigrazione di stanza all'aeroporto che hanno permesso a Ronaldinho di entrare in Paraguay con il passaporto falso. Nelle prossime ore se ne saprà di più riguardo soprattutto la sanzione che verrà applicata al brasiliano.