Cuca è ai dettagli per ritornare all'Atlético Mineiro, dove nel 2014 con Ronaldinho vinse la Copa Libertadores. La notizia ha dell'incredibile perché il mister aveva dichiarato un periodo di pausa dal calcio dopo la finale di Libertadores persa con il Santos. In questa particolare stagione ha subito un lutto in famiglia ed è finito in terapia intensiva a seguito dell'infezione da Coronavirus.

Al Peixe era arrivato come traghettatore per salvare la stagione, sfiorando invece quasi la Gloria Eterna. I praiani erano dati per spacciati perfino per scappare dalla retrocessione, ma con Cuca è arrivata una qualificazione in extremis alla prossima Copa. Valorizzando i giocatori giovani e dando grande libertà ad atleti ben rodati come Marinho e Soteldo, ha spronato una squadra smorta a inizio stagione con Jesualdo.

La rosa del Galo dispone di calciatori di gran lunga più forti e affermati, grazie ai milioni spesi dalla dirigenza per accontentare Sampaoli. È un connubio di esperienza ed esuberanza giovanile. Il suo gioco basato sulle ali può favorire Keno, Hulk, Savarino, giocatori che operano in quella frazione di campo. Anche Guga e Guilherme Arana, due dei migliori terzini nell'ultimo Brasileirão, domineranno ancora più il gioco. Entrambi hanno mostrato qualche sbavatura in difesa e con Cuca potrebbero fare quel salto di qualità per essere al top.

Sezione: Brasile / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 20:00
Autore: Florind Lucas
vedi letture
Print