Acque agitate in casa del Flamengo. Nonostante la squadra sia in Finale di Copa Libertadores, la seconda negli ultimi 3 anni (vinse nel 2019 battendo il River Plate), la campagna nel Brasileirao ed in Copa Brasil non consona alle aspettative di dirigenza e tifosi sta portando a contestazioni molto aspre, sia dall'interno del club che dal di fuori. Principale bersaglio e' il tecnico Renato Gaùcho, in sella al Mengão da metà Luglio, che nonostante un ruolino di marcia positivo, in 27 partite ha raccolto 18 vittorie, 5 pareggi, e 4 sconfitte, ha perso la fiducia dopo le ultime 2 gare, coincise con due sconfitte definite "tragiche", quella nel Fla-Flu di campionato, e quella contro l'Athlético Paranaense nella Semifinale di Copa Brazil. Renato e' sotto pressione e il Flamengo starebbe pensando per l'anno prossimo al portoghese André Villas-Boas. L'ex assistente di Mourinho al Porto, al Chelsea, ed all'Internazionale, ex tecnico anche di Tottenham (Ing), Chelsea (Ing), Zenit San Pietroburgo (Rus), Shanghai Port (Cin), da Febbraio e' libero dopo aver chiuso il rapporto, durato un anno e mezzo, con l'Olympique Marsiglia (Fra), e' uno degli allenatori che il Flamengo voleva già all'inizio dell'anno, ma appena liberatosi dal Marsiglia Villas-Boas aveva rigettato tutte le proposte arrivategli, anche quella del Mengão. Ora sembra che il club di Rìo de Janeiro voglia di nuovo tentare un approccio con il portoghese, ma dovrà valutare bene i costi di questa eventuale operazione perchè il salario dell'allenatore e' "pesante" per i canoni brasiliani.
Sezione: Brasile / Data: Ven 29 ottobre 2021 alle 15:18
Autore: Roberto Scannapieco
vedi letture
Print