"Oggi non vale nemmeno 10 milioni". Probabilmente hanno fatto discutere le dichiarazioni di Paulo Vinicius Coelho, giornalista di Globoesporte, ai microfoni di TuttoJuve anche prima della sfida di ieri contro il Benevento. Quattro invece il voto più alto in pagella del brasiliano dopo l'erroraccio contro i sanniti, un errore che forse nasce da lontano visto che la Juventus non sta convincendo in tutti i suoi effettivi.

Non è assolutamente da crocifiggere Arthur, il centrocampista ha dimostrato sempre le sue qualità ma nell'ultimo anno al Barcellona e in questi primi mesi in bianconero sta facendo fatica. Protezione della palla, buona visione di gioco ma tanto gioco orizzontale che alla fine non permette agli uomini di Andrea Pirlo di cambiare passo.

Intanto il brasiliano perde qualche posizione nella gerarchia del centrocampo del Brasile, inamovibile per Tite ma con il passare del tempo qualcosa sta cambiando. Quello passato è stato l'anno con meno presenze con il Barcellona per l'ex Gremio che non ha convinto fino in fondo in un'annata disgraziata per i colori blaugrana.

La tecnica non si discute, la qualità del calciatore nemmeno ma serve una sterzata forte prendendosi in mano il centrocampo della Juventus ed imparare tanto dall'allenatore, Andrea Pirlo.

Sezione: Brasile / Data: Lun 22 marzo 2021 alle 16:00
Autore: Antonino Sergi / Twitter: @NinoSergi92
Vedi letture
Print