Gli ultimi 4 mesi di carriera Andrés D'Alessandro li spenderà all'Internacional. Ieri il "Cabezòn" argentino, 40 anni, ha chiuso l'accordo con il Colorado di Porto Alegre firmando un contratto appunto di 4 mesi. D'Alessando, centrocampista nato nel River Plate, non ha forse reso al massimo delle sue possibilità nella sua ultra ventennale  carriera, passata anche per l'Europa (Wolfsburg, Portsmouth, e Real Saragoza) ai tempi del River un certo Diego Maradona disse di lui: "E' quello che mi somiglia di più. Andrés e' l'unico che mi fa ancora divertire quando guardo una partita di calcio", ma il suo contributo almeno a livello di club lo ha dato, soprattutto all'Internacional, dove e' idolo assoluto.

El Cabezòn, che nel 2021 ha giocato in Uruguay, con il Club Nacional (25 partite ed 1 gol), ceduto proprio dall'Internacional, non ha resistito alla tentazione di chiudere la carriera nel club che probabilmente ha amato di più, venendone corrisposto in egual misura dal popolo del Colorado, e si e' così accordato per il terzo ciclo. Con l'Internacional aveva giocato dalla seconda metà del 2008 all'inizio del 2016, poi dopo il ritorno al River Plate per l'annata 2016, di nuovo dal 2017 alla fine del 2020. Un avventura che lo aveva portato a giocare complessivamente 517 partite e segnare 95 reti, oltre ovviamente a vincere ben 13 Titoli tra cui la Copa Libertadores 2010 e la Copa Sudamericana 2008. 

Sezione: Calciomercato / Data: Dom 09 gennaio 2022 alle 14:07
Autore: Roberto Scannapieco
vedi letture
Print