Una delle novità delle ultime convocazioni diramate nei giorni scorsi dal tecnico dell'Ecuador, Gustavo Alfaro, e' senza dubbio la presenza, la prima in assoluta, del giovane esterno d'attacco Jeremy Sarmiento. "L'Inglesino", 19 anni, nato in Spagna da genitori ecuadoriani ma in Inghilterra dall'età di 7 anni, ha cominciato a giocare al calcio nell'Academy del Charlton Athletic, poi e' passato nelle Giovanili del Benfica, e dall'inizio dell'anno fa parte dell'Under-23 del Brighton & Hove Albion (4 partite ed 1 gol finora nella Premier League 2 di categoria). Sarmiento ha fatto parte delle formazioni Under-16, Under-17 ed Under-18 dell'Inghilterra totalizzando 14 presenze e 3 reti, ma al momento di decidere, arrivato alla magggiore età, quale Nazionale scegliere, senza indugi ha scelto l'Ecuador. Le qualità tecniche non comuni del giovane che con il club inglese ha firmato un contratto all'inizio dell'anno valevole fino al 30 Giugno 2023, sono state riferite ad Alfaro che lo ha tenuto sotto controllo fino a chiamarlo ora per le prossime tre partite che la "Tri" giocherà nella prima metà di Ottobre per le qualificazioni al Mondiale 2022. Sarmiento e' indubbiamente uno dei giovani che, tranne complicazioni, saranno il futuro della Nazionale Ecuadoriana, probabile che questa sua prima chiamata sia più che altro di "ambientamento", ma gli addetti ai lavori scommettono sulla sua crescita, e se l'Ecuador dovesse qualificarsi per la Coppa del Mondo che si giocherà in Qatar l'anno prossimo (attualmente la Tri e' al 4° posto della classifica del Girone Sudamericano, ultimo posto utile per l'ammissione diretta al Mondiale), per "l'Inglesino" ci sarebbe sicuramente un posto sull'aereo che porta a Doha.

Sezione: Nazionali / Data: Lun 04 ottobre 2021 alle 15:19
Autore: Roberto Scannapieco
vedi letture
Print